Art institute of Chicago: una giornata con Edward Hopper e Georges Seurat

Anche oggi è un gran giorno a Chicago. Faccio la mia solita colazione da leoni. Succo di arancia, due tipi di dolce (uno al cioccolato e uno alla vaniglia) e un tall “coffee Frappuccino” di Starbucks che sarebbe un caffè frullato con il ghiaccio, il latte e la panna. Lo stomaco regge alla grande. Speriamo anche l’intestino.

Cammino molto durante il giorno ed è chiaro che brucio molte calorie. Decido quindi di dedicare la mattinata allo shopping. Passo buoni 40 minuti da Bloomingdale’s e faccio buoni affari. Entro per curiosità da Gucci. Non ho mai comprato nulla da Gucci e non ho intenzione di iniziare a comprare adesso che non è più italiana ma francese. Una semplice maglietta costa 350 dollari. Sto parlando di una maglietta da vecchio, color zabaione con il colletto rosso e verde tipici del brand. Se non fosse griffata non se la comprerebbe nessuno. Comunque mi piace. Provo a valutarla senza la griffe. Immagino che potra’ valere al massimo un terzo del prezzo. Forse meno. Esco.

Entro da Versace (in inglese ‘virsacii’). Entro da J. Crew. Entro da Banana Republic. Mi piace tutto ma non compro niente. E’ quel tipo di abbigliamento che mi attira esposto nei negozi, ma non mi convince mai del tutto quando lo indosso. Non faccio acquisti se non sono sicuro al 100%.

Di solito ci metto poco a capire se mi piace o no. Dopo altre 2 ore di shopping compro uno smanicato Lacoste e un paio di scarpe Schechers davvero belle e comode. Sono stanco. Torno in albergo.

Dedico il pomeriggio al museo Art Institute dove succede una cosa curiosa. Entrando non c’è molta fila per fare il biglietto. La signora mi chiede da dove vengo, rispondo orgoglioso “I’m from Italy!”. La seconda domanda è: “Are u a student?”. Ci penso quel millesimo di secondo in piu’ prima di dire una bugia: “Yes” . Risultato? Pago il biglietto ridotto! (12 dollari). Godo.

Entro dentro e prendo una guida. Apprezzo anzitutto il museo, come struttura architettonica non ha nulla da invidiare al Moma. E’ molto moderno, trionfa il bianco e la geometria verticale. Le sale sono tutte molto luminose, ad esclusione di quelle dedicate all’arte Persiana (forse per far ammirare il loro modo di costruire le finestre) e all’arte Indiana (qui forse per non far deteriorare i tessuti, chissà).

Vado molto veloce sulle fotografie. Non sono venuto fin qui a vedere fotografie. Non riconosco la fotografia come arte. O quantomeno faccio fatica ad accettarla, tutto qua.

Mi soffermo solo sull’evoluzione del marchio ‘Obama 08’ che ha fatto vincere  il Presidente nativo di Chicago. Mi interessa in particolare il fatto che il marchio non deve essere alterato nei colori, non deve essere modificato il carattere, la forma e la grandezza. Non deve essere ruotato. Non deve essere messo con i colori a contrasto altrimenti si ‘spegne il sole’. E non deve entrare nulla nell’area del marchio c.d. protetta. Molto interessanti sono quindi i bozzetti che hanno portato all’evoluzione del marchio ‘Obama 08’ come lo conosciamo noi.

Salto a pie’ pari l’arte greca e pre ellenica. Salgo di un piano e casco per terra, svenuto davanti a una tela di Pollock. Il suo tocco geniale nel confondere il bianco e il nero su una così vasta tela, lascia intendere una sapienza pittorica che nessun altro ha saputo eguagliare in quel periodo. Infatti, i quadri intorno sembrano piuttosto degli scherzi di colore, delle prove fanciullesche di arrangiare la pittura e simulare un’arte che non convince mai del tutto. Non crea suggestione.

Riconosco Picasso ma non apprezzo Picasso. Mi soffermo su due tele di Dalì che ha saputo avvicinare la sua follia all’arte. Dove mai si è vista una giraffa che va a fuoco? Un pianoforte liquido. E quelle formiche sul corpo di donna, a ricordare la decadenza umana e terrena.

Adoro Kandinsky ma devo essermi intossicato della sua arte quando ero a Londra. Ebbi un accesso ‘member’ a una soggettiva. Ne uscii nauseato. Sazio. Ecco, sono sazio di Kandinsky. Se lo vedo, provo mal di mare.

Ahhh, ecco Mirò. Vado pazzo per Mirò. Mi ricorda quando da piccolo mio padre mi portò a vedere una mostra a lui interamente dedicata. “ I Mirò di Mirò”.

Eppoi l’insuperabile Mondrian. C’è uno studio dietro quelle linee di colori primari che lascia trasparire una volontà di comunicare qualcosa con un altro alfabeto, un altro linguaggio. Un codice nuovo?

Mi sono perso? Possibile che sono qui dentro da due ore e non ho ancora visto la tela di Seurat? Chiedo a una guardia di sicurezza come fare per raggiungerla. Mi dice di prendere un altro ascensore e di salire al secondo piano.

Esco con la mappa, giro, giro, giro. Passo davanti a una caffetteria. Entro in una sala, apro una porta di vetro. Passo due tele e non c’è Seurat. Mi volto e slam! …eccolo la… che meraviglia! Come ha fatto a unire tutti quei puntini in quel modo? Questa è la tela piu’ bella del museo. Sono affascinato. Completamente rapito. Mi emoziono quasi come davanti al Botticelli. Ci sono artisti che hanno una capacità descrittiva totale. Qui c’è qualcosa di piu’. Ci si sente osservatori esterni di un mondo altro rispetto al nostro. In realtà stiamo sbirciando. I nostri occhi registrano furtivi un reale consolidato che ci appartiene. Lo viviamo noi stessi, ma in un’altra dimensione. Immaginiamo di essere anche noi, per un giorno, a La Grande Jatte…

L’ultima tela di tutte, la piu’ fotografata e forse la piu’ riuscita, è Nighthawks di Edward Hopper. Ci sono due persone al bar, una coppia. Il barista serve loro da bere in una notte stagliata dalle luci al neon. Un gioco di luci e ombre perfettamente riuscito. Realistico oltre che reale. Dicono che metta malinconia ma a me piuttosto mette pace. C’è un’armonia intensa, una silenziosità amena che trasmette l’immagine intera, in una compattezza di colori che la staglia dalla tela e la trasmette fino a noi. Guardate…

30 risposte a Art institute of Chicago: una giornata con Edward Hopper e Georges Seurat

  1. Sto ancora ridendo: “are you a student??”. Mitico!!😉

  2. Dario Denni scrive:

    he eheheh… ho a capito subito il senso della domanda….

  3. alice scrive:

    Sai che al quadro di Hopper si ispirò anche Argento per Profondo Rosso!?!
    La scena del bar…

  4. servicii seo scrive:

    Asking questions are truly good thing if you are not understanding
    something totally, however this article gives nice understanding even.

  5. Greetings from Idaho! I’m bored at work so I decided to browse your site on my iphone during lunch break. I love the knowledge you provide here and can’t wait to take a look when I get home.
    I’m shocked at how fast your blog loaded on my phone .. I’m not even using WIFI,
    just 3G .. Anyways, wonderful site!

  6. Hey! Would you mind if I share your blog with my twitter group?
    There’s a lot of people that I think would really appreciate your content. Please let me know. Thanks

  7. Eric scrive:

    It’s enormous that you are getting thoughts from this post as well as from our dialogue made here.

  8. Brooke scrive:

    Have you ever thought about adding a little bit more than just your articles?
    I mean, what you say is valuable and everything. But think of if you added
    some great visuals or videos to give your posts more, “pop”!
    Your content is excellent but with pics and video
    clips, this blog could certainly be one of the most beneficial in its field.
    Amazing blog!

  9. Hello there! Quick question that’s totally off topic. Do you know how to make your site mobile friendly? My site looks weird when viewing from my iphone. I’m trying
    to find a template or plugin that might be able to fix this issue.
    If you have any suggestions, please share.
    With thanks!

  10. What’s up to every , as I am genuinely eager of reading this weblog’s post to be updated on a regular
    basis. It consists of pleasant material.

  11. hello!,I love your writing very so much! percentage we keep up a correspondence extra about
    your post on AOL? I require a specialist in this space to solve my problem.
    May be that is you! Taking a look forward to peer you.

  12. Therese scrive:

    An interesting discussion is worth comment. I do believe that
    you need to write more about this subject matter, it may not be a taboo matter but typically people don’t speak about these topics. To the next! Kind regards!!

  13. Howdy! Do you know if they make any plugins to help with Search Engine Optimization?
    I’m trying to get my blog to rank for some targeted keywords but I’m not seeing very good gains.

    If you know of any please share. Thank you!

  14. My brother suggested I might like this web site.
    He was totally right. This post actually made my day. You cann’t imagine simply how much time I had spent for this information! Thanks!

  15. Lucille scrive:

    This method will simply work in the event the piece of clothing
    is not going to be utilized again or if plans are created to stitch it
    back together. With over 60 years of experience asa couture seamstress, my grandmother started her fashion journey makingcustom couture gowns
    for Arabian princesses in Lebanon. Normal tees also boast the little scudetto against a scarlet background or even a
    black background; and for the fan who likes just a little patterning to
    the clothing, there.

  16. mänerschwänze scrive:

    Within the mänerschwänze hands and fingers of
    any proficient individual Redi-Trax provides triumph.

  17. Wenn ich mir den Beitrag “%BOLGTITLE” in Ruhe durcharbeite, dann
    sehe ich, dass hier Entsprechendes an Zeit reingesteckt wurde.
    Das finde ich klasse. Denn man findet einen ordentlichen Haufen halbgare Berichte auf den zahlreichen Seiten.
    Somit schön weitermachen und nicht etwas anderes
    erzählen lassen. Das ist ganz bestimmt die richtige Richtung,
    wie du weiterhin so klasse Artikel wie jenen hier schreiben kannst.

  18. I am regular visitor, how are you everybody? This paragraph posted at this web site
    is actually fastidious.

  19. Diese Web-site scrive:

    magnificent issues altogether, you just gained a new reader.

    What may you recommend about your put up that
    you made a few days in the past? Any certain?

  20. I for all time emailed this webpage post page to all my contacts, because
    if like to read it afterward my contacts will too.

  21. protein shake scrive:

    fantastic points altogether, you just gained a logo new reader.
    What would you recommend about your publish that you just made some days ago?
    Any positive?

  22. Enrique scrive:

    Undeniably consider that which you said. Your favourite justification seemed to be on the net the
    easiest thing to consider of. I say to you, I definitely get irked even as folks consider
    worries that they plainly don’t recognise about. You managed to hit
    the nail upon the top and defined out the whole
    thing without having side effect , other folks could take a signal.

    Will likely be again to get more. Thanks

  23. Jaqueline scrive:

    Why visitors still use to read news papers when in this technological globe all is existing
    on net?

  24. Maryanne scrive:

    Highly descriptive blog, I enjoyed that bit. Will there be a
    part 2?

  25. This design is spectacular! You obviously know how to keep a reader amused.

    Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog (well,
    almost…HaHa!) Excellent job. I really loved what you had to say,
    and more than that, how you presented it.
    Too cool!

  26. Hi there everyone, it’s my first pay a quick visit at this web site, and paragraph is actually fruitful
    in favor of me, keep up posting these types of content.

  27. プラダ 財布 売る
    I am extremely impressed with your writing skills as well as with the layout on
    your weblog. Is this a paid theme or did you customize it yourself?
    Either way keep up the excellent quality
    writing, it is rare to see a great blog like this one these days.
    %link
    \

  28. I was suggested this web site via my cousin. I am not sure whether this put up
    is written by way of him as nobody else know such certain about my problem.
    You are wonderful! Thanks!

  29. Way cool! Some very valid points! I appreciate you writing this article and the rest of the
    site is also very good.

  30. Cristine scrive:

    Fantastic website you have here but I was curious about if you knew of any community forums
    that cover the same topics talked about in this article? I’d
    really love to be a part of group where I can get feed-back from other knowledgeable individuals that share the same interest.
    If you have any suggestions, please let me know.

    Thank you!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: